A proposito di questo sito

Contattare il sito

Puoi contattare il sito in lingua inglese originale al seguente indirizzo:

Image

Seguire il sito

Puoi seguire switching.social su Mastodon, sul feed RSS (via Mastodon) e su Twitter.

Puoi seguire il manutentore della versione italiana su Mastodon.

Privacy

Questo sito ottiene informazioni sui propri visitatori in maniera passiva attraverso le statistiche sul codice sorgente su GitHub e tramite i rapporti sulle ricerche forniti da Google. Non ci sono cookie, non ci sono traccianti.

Il testo su questo sito è reso disponibile sotto una Licenza Creative Commons Attribution Sharealike 4.0. Se lo usi, ricorda di rimandare a questo sito ed alla relativa licenza, per favore.

Perché è stato fondato questo sito

switching.social è un sito web nato dal basso che sta provando a far conoscere alle persone alternative più etiche ai siti web ed alle app che stanno minacciando la loro riservatezza.

L’idea di questo sito è di mantenersi il più possibile leggero e facile da usare, ma siccome hai cliccato sul link “a proposito di questo sito” sperabilmente non ti disturberà se il discorso si fa un attimo più serio.

Se un completo sconosciuto bussasse alla tua porta e chiedesse di una copia di tutte le tue email in cambio di 1€, accetteresti un simile accordo? Probabilmente no, ma se usi Gmail questo è il patto che stai accettando: Google può leggere tutte le tue email, ed in cambio Google ti dà una casella email che costa all’incirca 1€ al mese da gestire.

La situazione va di male in peggio: se usi app come Facebook Messenger, allora questa spedirà i contenuti della tua rubrica telefonica a Facebook. Questo significa che anche tutti i dettagli dei contatti dei tuoi amici, familiari e colleghi saranno raccolti senza il loro permesso o conoscenza.

Siamo addirittura arrivati al punto in cui Google ottiene i rapporti medici dagli ospedali senza il consenso dei pazienti, e Facebook recentemente è stato beccato mentre provava a fare la stessa cosa.

Molte aziende sono adesso dipendenti disperatamente dalla raccolta dati. La fetta che ottengono dipende non solo dal raccogliere dati ma dal farlo ad un ritmo sempre maggiore, anche portandole ad infrangere la legge.

In alcuni paesi, questa tecnologia viene usata in un sistema di “credito sociale” dove i computer decidono se sei un buon cittadino. Questo è orripilante, rende gli umani bestiame e i governi allevatori.

Cosa può fare un individuo per fermare tutto questo? Come può una persona fare la differenza? Usando app e servizi che non rubano informazioni, ed incoraggiando gli altri a fare lo stesso. Questo è il motivo per cui esiste switching.social, per rendere il più facile possibile per le persone trovare alternative etiche che rispettino la riservatezza.

Senza voler sembrare melodrammatico, se non controlliamo le nostre proprie informazioni allora altri lo faranno per controllare noi.

Finanziamento

Se vuoi sostenere questo progetto, non esitare a fare una donazione!

torna alla pagina iniziale