Alternative etiche a Google Fonts

Google Fonts è una maniera conveniente per aggiungere font al tuo sito web, ma aiuta anche Google a tracciare i tuoi visitatori e a violarne la privacy. Questo è il motivo per cui Google fornisce il servizio, perché sono un’azienda basata sul profitto il cui modello di business dipende interamente dal tracciare le persone in rete.

Se hai a cuore la privacy dei tuoi visitatori, passa ad un’alternativa attenta alla riservatezza.

Font self-hosted

Non hai assoultamente bisogno di usare un servizio esterno. Puoi ospitare i font del tuo sito da solo e fare riferimento ad essi nel codice della pagina.

Ci sono molti font liberi e aperti che puoi legalmente scaricare, ospitare ed usare sul tuo sito senza commissioni.

Molti siti per scaricare font hanno un misto di font gratuiti e non gratuiti, quindi assicurati di controllare la licenza di ogni font prima di usarlo sul tuo sito. Quelle che stai cercando sono denominate “GPL”, “OFL” o “Public Domain”.

Inoltre, non devi per forza usare Google Fonts per usare i suoi font, perché sottostanno comunque a licenze gratuite. C’è un sito non ufficiale che rende il più facile possibile scaricare questi font e ospitarli sul proprio sito invece.

SITI WEB - DaFont.com, FontLibrary.org, Font Squirrel, Velvetyne

SITO WEB - Google-webfonts-helper: a hassle-free way to self-host Google Fonts

Caratteri di sistema

Alternativamente, un sito può usare i font di sistema già presenti nei computer e telefoni dei visitatori.

I font di sistema non lasciano mai il dispositivo dell’utente, quindi non possono violare la privacy e non usano la connessione ad internet.

SITI WEB - CSS Web Safe Font Combinations, Practical Typography: System Fonts

torna alla pagina iniziale